Cenni Storici

Cenni Storici

Il Regio Ospizio di Carità di Carignano, ora “OPERA PIA FACCIO FRICHIERI” venne fondata dal Sig. Giuseppe Sebastiano Frichieri, col lascito di lire 50.000 (cinquantamila), fatto a tale scopo dal banchiere Antonio Faccio da Carignano, con testamento 3 marzo 1739, rogito Basano. L’Ospizio di Carità di Carignano, assunse la denominazione di “Opera Pia Faccio Frichieri” con decreto del Presidente della Repubblica datato Roma 18 marzo 1962 F.to Gronchi – Taviani. Il fabbricato venne eretto su disegno del valente architetto Antonio Vittone e l’Ente cominciò a funzionare il 16 novembre 1749 dando subito ricovero a 60 poveri d’ambo i sessi; successivamente accolse anche ragazzi di famiglie numerose disagiate e anche orfani delle varie guerre succedutesi nel frattempo, nonché di calamità naturali. Alla presenza del gesuita Padre San Giorgio il 17 novembre 1749 vennero eletti gli Ufficiali domestici (primi amministratori) nelle persone di :

  • Don Perino – Rettore
  • Giuseppe Sebastiano Frichieri – Economo
  • Ercole Crosa – Coadiutore economo.
Il 30 novembre 1749 venne nominata guardia Giuseppe Golzio. Il 2 gennaio 1845 giungevano le prime 4 Suore della Congregazione “Figlie della Carità di San Vincenzo De’ Paoli”, che vi operarono, vero cuore pulsante della struttura, fino al 2007 e quindi per ben 162 anni, allorché vennero ritirate per anzianità e mancanza di vocazioni. A tale ordine religioso subentrò, sempre nell’anno 2007, la Congregazione delle Suore di Santa Marta nata e fondata dal sacerdote John Kizhakudor della Arcidioscesi di Trichur, Kerala (India), tutt’oggi presenti nella struttura. Attualmente l’Istituto è qualificato come Ente Morale I.P.A.B. (Istituzioni di Pubblica Assistenza e Beneficienza) dotato di personalità giuridica e con proprio patrimonio immobiliare. La struttura svolge attualmente funzione di Casa di Riposo per anziani RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale).

Copyright © 2021. Opera Pia Faccio Frichieri